Studioradio logo mobileStudioradio logo mobile
autoplay?
Scegli se ascoltare automaticamente lo streming di StudioRadio la prossima volta che torni su questo sito
ascolta
play pause
studioradio onair img
Condividi quello che stai ascoltando
ON AIR
Dire StraitsLady Writer1979
NEXT ON AIR
Mike FrancisFriends (acoustic)
Lucio DallaPiazza Grande
Gabin Ft.joseph FargierUne Histoire D'amoure

La morte di Aretha Franklin

Si è spenta Aretha Franklin, la regina del soul.

16 agosto 2016.


Aretha.jpg


Ancora un grave lutto nel mondo della musica. Aretha Franklin si è spenta l oscorso 16 agosto a 76 anni circondata dall’ affetto dei suoi cari. La Regina del Soul era tra i 100 musicisti più famosi al mondo. Le sue condizioni di salute si sono aggravate in modo improvviso.

Passerà alla storia per successi come Respect e I Say a Little Prayer. Le era stato diagnosticato un cancro nel 2010. La sua ultima apparizione pubblica risale a novembre 2017 per la Elton John Aids Foundation di New York. Aretha è nata a Memphis il 25 marzo del 1942 e aveva 76 anni.

I grandi successi per Aretha Franklin arrivano negli Anni Sessanta quando diventa uno dei simboli delle minoranze di colore americane. Alcune cover di Beatles o Simon and Garfunkel resteranno nella storia della musica. Aretha Franklin nel 1980 appare nel film cult The Blues Brothers. Negli anni Ottanta diventano celebri i duetti con George Benson, Eurythmics, George Michael. La sua improvvisazione di Nessun Dorma del 1998 è considerata una delle più grandi di sempre. Durante le premiazioni per i Grammy ha sostituito Luciano Pavarotti colto da un malore.

La cantante americana ha vinto 18 Grammy Awards

E’ stata la prima donna a conquistare un posto nella Rock and Roll Hall of Fame.

La musica perde nuovamente una figura fondamentale del soul e del pop di sempre, successi indimenticabili e fondamentali come Rock Steady, oppure Chain Of Fools rimarranno per sempre scolpiti nei nostri cuori, cosi' come la sua unica e inconfondibile voce. Ciao Aretha, Queen Of Soul....


Aretha-2.jpg



In primo piano